COME VINCERE LE PROSSIME REGIONALI SARDE SPIEGATO DA IO

cucinareSiete stufi della solita minestra riscaldata? Le frustranti sconfitte cominciano a irritarvi? Desiderate ardentemente qualcosa di nuovo in tavola (e avete finito la dotazione di pasta di Fissan)?

Niente paura: ecco per voi una ricetta facile facile, seguendo la quale la sinistra (ma proprio sinistra-sinistra) si assicurerà la vittoria alle prossime regionali. Non fatevi stupire dall’apparente semplicità della preparazione, mi raccomando e pensate che anche gli spaghetti aglio olio e peperoncino sono semplici, ma danno un sacco di soddisfazioni.

Grazie ad io, potrete, finalmente, gustare il sapore pieno e appagante di una VITTORIA, da raccontare per anni ed anni ai vostri figli e nipoti, potendo dir loro con orgoglio: E adesso vi racconto di quella volta che la sinistra ha vinto!, così che loro risponderanno: Ancora? Eccheppalle!!

Pronti?

Via!

 

Ingredienti:

Programma: uno. Dev’essere preparato prima di ogni altra cosa nella sua struttura generale, per poi caricarlo e lasciarlo a lievitare in rete per almeno un annetto, o almeno il tempo di cui si dispone. Deve comprendere 12 punti, non uno di più non uno di meno. Essi, punti, devono essere così precisi da poter risultare sufficientemente vaghi. Ad esempio: Punto 1): un lavoro per tutti. Punto 2): abolizione immediata degli enti inutili. Punto 3): difesa della scuola. Punto 4): difesa della sanità. Punto 5): più ambiente meno inquinamento. Durante la lievitazione, saranno gli internauti a riempire di significato tutti i punti, così che ognuno darà un proprio senso a ciascuno di essi e si convincerà che si possano adattare alla propria situazione. Quando andranno a votare, saranno convinti di pensarla tutti alla stessa maniera e godranno come matti.

 

Slogan: q.b. (quanto basta). Nel caso, durante la preparazione, si valuterà se aumentarli o diminuirli. Ad esempio: SSS (Sardegna, Scuola, Sanità); PPP (Pecorino, Paesaggio, Pulizia); AAA (Autonomia, Aeroporti, Agricoltura); DDD (Donne, Domani, Discussione). Dovranno essere così brevi e riconoscibili da renderli simili a un marchio, da citare spesso e volentieri. Invoglianti anche per i writer che ne riempiranno i muri e i cessi dei bar. Per non parlare della possibilità di renderli ironicamente (PPP: Pecorina, Puliga, Pellegrino, le tre soluzioni del vivere sereni!). Fondamentale sarà lo slogan principale: Col 12 si vince! (Intendendo i 12 punti del programma). Anche in questo caso, ciascuno potrà dar loro il senso che ritiene opportuno, inglobandoli nel proprio sentire. (Per DDD, Donne, Domani, Discussione, ad esempio, le donne penseranno ad un ruolo più importante nella società; gli uomini all’avere più donne).

 

Personalità carismatiche: una. In questo caso attenzione a non eccedere perché il risultato potrebbe essere poco legato e sfasciarsi subito dopo la preparazione. Chi si intende di cucina sa bene che con certi ingredienti cruciali non bisogna mai eccedere per non compromettere il risultato.

 

Attivisti: un pizzico. Non ne servono tanti, all’inizio, per un posto come la Sardegna, ne bastano una quindicina. La scelta migliore è quella di persone con buona dimestichezza con la rete e non troppo occupate (ad esempio dipendenti pubblici o disoccupati). Durante la preparazione si procederà  a regolare la quantità tramite opportune aggiunte. In genere la ricetta è autocatalitica e gli attivisti cicciano come i funghi dopo la pioggia. Trattandosi di ricetta per la sinistra, è ovvio che durante la campagna elettorale verranno sfruttate le strutture dei partiti… se ci saranno ancora!

 

Preparazione:

a) Prendere la Personalità Carismatica (PC) e mandarla in forte agitazione mediatica attraverso la rete;

b) Aprire uno spazio virtuale in cui la PC possa caricare Importanti Pensieri (IP) e ripetere ossessivamente gli Slogan (S);

c) Attivare gli Attivisti (A) che provvederanno a diffondere il verbo della PC linkando gli IP in ogni dove (social, tasinantaonline, forum, blog)

d) Attivare gli A in modo che trascinino lunghe discussioni in rete così da coinvolgere gli Eventuali Elettori (EE);

d) Realizzare un Tandem Ipertecnologico (TI) a tre ruote che sarà il simbolo della PC;

e) Realizzare un servizio fotografico di bassissima qualità con la PC a spasso col TI da riversare in rete per dimostrare che la PC è ambientalista, non spende un soldo (indipendentemente dal fatto che ne abbia o meno) e infatti il servizio fotografico fa pure schifo;

f) Accusare continuamente l’informazione isolana di ignorare la sinistra e la PC diffamandola in continuazione (verissimo!);

g) Dopo un paio di mesi di discussioni in rete, gli A saranno diventati qualche migliaio e il casino sarà ribollente; a questo punto, poco prima delle elezioni:

h) buttare la Campagna Elettorale (CE), da effettuarsi con comizi in tutte le maggiori piazze isolane, che la PC raggiungerà pedalando col TI e cambiando compagno di pedale (appartenente agli A) ogni dieci chilometri;

i) La PC dormirà presso casa di A da cui con una webcam manderà messaggi con IP agli A e questi spanderanno gli IP in ogni dove;

l) La conclusione della CE coinciderà con un happening organizzato a Cagliari dagli A, in cui la PC, pedalando assieme a un fido A, entrerà in città e si dirigerà verso l’arena di S. Elia, da cui spanderà IP dal vivo a tutti gli A e agli EE.

La VITTORIA è assicurata!

 

Spiegazioni spicciole per coloro che, simpatizzanti della ricetta, chiedono delucidazioni:

1) Perché 12 punti (e non 11 o 13)? Risposta: perché 12 è divisibile per: 1, 2, 3, 4, 6 e 12;

2) Perché un TI? Risposta: è il simbolo dell’ambientalismo, della tecnologia al servizio dell’ambiente, e del fatto che le cose non si possono fare da soli: per questo c’è sempre un A che pedala con la PC, alternandosi anche alla guida; così la PC può chattare con un IPad alimentato dalla dinamo del TI convincendo gli EE;

3) E se non funziona? Almeno la PC smaltirà il Colesterolo Eccedente (CE… no la CE è un’altra cosa, mi sto incasinando!) e poi potrà dedicarsi con successo alla Vendita Di Ricci (VDR) Porta A Porta (PAP) nella stagione consentita e con Regolare Licenza (RL).

 

 

Gabriele Ainis

gabriele.ainis@virgilio.it

126

 

Questa voce è stata pubblicata in politica e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a COME VINCERE LE PROSSIME REGIONALI SARDE SPIEGATO DA IO

  1. Anonimo ha detto:

    Ma ogni tanto te la fai una sega? Ti rilasserebbe e ti eviterebbe di scrivere montagne di cazzate.

  2. Sovjet ha detto:

    Questa è geniale!

  3. Proto Zuniari ha detto:

    Fantastico! In effetti anche il porcetto, laccato con cioccolata fondente, farcito con marmellata di mirtilli e uva fragola, un pò di mostarda e un ciuffo di crauti a contorno, potrebbe far riempire il ristorante di Montecitorio di frotte di montanari dello Schwarzwald. Dimenticavo, annaffiato con birra; ma non Ichnusa, altrimenti ti arriva anche Giacomo Sanna, e allora il crucco, pentito, se ne ritornerà a casa di corsa.

  4. Pingback: LA FORZA DELL’ABITUDINE « Marcello Sovjet Cadeddu

  5. Pingback: DALLA PARTE DEI GRILLINI | Il blogghino di Gabriele Ainis

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...