SGUUUUUUP: IL MINISTERO ACCETTA CRIVELLENTI COME NUOVO SOPRINTENDENTE DEL LIRICO

POST 049 SGUP CRIVELLENTI AL LIRICOE adesso chi glielo dice a Biol-Chinotto, il più famoso agrume biologico Dicchiagliari, che l’ho preceduto? Che ho fatto lo Sgup mentre lui era dedito alle pugnette linguistiche per le vie di Stampace? Vito si masturbava in sardo ed io, con i miei potenti mezzi di informazione, venivo reso edotto della clamorosa novità: che il Presidente dell’Ente Lirico (se non lo conoscete vi dico chi è: Massì Zedda, Sindigo Dicchiagliari) aveva mandato la lettera con la nomina del nuovo Soprintendente al Ministero e questo, guarda un po’, ha preso atto, ratificando!

TIE’!!!!!!

E la Gola Profonda di Vito? Quello/a che si firma Robin?

Boooooh, si vede che per colpa del freddo, a forza di tossire, s’è ingoiato/a il clitoride e adesso non funziona più. Altro che Gola Profonda, adesso per cercare il clitoride bisogna arrivare al piloro e non ci riesce neppure Rocco Siffredi dopo una cura da cavallo di Viagra! Come farà Robin? Mistero, l’hanno visto/a che cercava di ingoiare un paracarro per le strade della città eterna, ma è stato/a fermato/a da una banda di Marocchini infoiati che hanno assicurato di avere la soluzione al problema. Ci penseranno loro, hanno detto, ci penseranno e speriamo che prossimamente Robin scriva a Biol-Chinotto, così ci racconta le novità. Sul Lirico? Ma no, che Lirico, le novità sulla posizione del clitoride, e che altro?

E il famoso cantante?

Eh… quello non ha fatto in tempo a spostarsi mentre passava il piccione e adesso fa finta che gli siano ricresciuti i capelli… direttamente bianchi, però, anche se fatica a spiegare la presenza delle venature verdastre. Ha provato a parlare di una rara muffa che colpisce le capigliature canute, ma non è che ci credano in molti. La prossima volta dirà che è una muffa selettiva: solo capelli bianchi e solo quelli dei cantanti!

E i “LavoraTori del Lirico”? Adesso sono diventati tutti “LavoraVacche del Lirico”, se ne stanno tranquilli e beati al pascolo in attesa dell’arrivo del nuovo Toro, quello che provvederà a sfilarsi qualche sassolino dagli zoccoli e a infilare qualcos’altro, ma non negli zoccoli: vogliamo scommettere che non saranno pochi i LavoraVacche che si metteranno in fila ansiosi di diventare LavoraVacca Alfa, porgendo gentilmente le terga?

E i SindaGatti del Lirico? Ci avevano abituati a dei furiosi miagolii: MIAO, MIAO, MIAO… e nessuno capiva cosa volessero dire. Adesso l’abbiamo capito: Mi Inculano Ad Oltranza, dicevano, e nessuno dava loro retta, poverini! Adesso però staremo ad ascoltarli, perché quando parlano hanno sempre qualcosa da dire. Ad esempio adesso dicono AHIA!, però, ancora una volta, abbiamo qualche difficoltà. Secondo voi, quale arcano messaggio desiderano veicolare con questo misterioso slogan?

Ma ve l’immaginate Maurandi? Ci ha rotto le palle per mesi con questa storia, pubblicando articoli su articoli sul Lirico. Sulle ragadi anali del Lirico, i calcoli renali del Lirico, le creste di gallo del Lirico… e adesso? Che cazzo ci dirà? Smetterà di scrivere o troverà qualche altra cazzata di cui occuparsi per dare addosso al sindigo?

Mi sa che questa notte stiamo tutti svegli a pensarci, vero? Nessun dorma… a proposito di Lirico.

Però basta con le cose serie, con gli agrumi biologici Dicchiagliari, i LavoraVacche, i SIndaGatti, i piccionati, tutti quanti: adesso scherziamo un po’, tanto per rasserenare gli animi, da buoni amici e ci dimentichiamo di tutto: Chi ha dato ha dato, chi ha avuto ha avuto, simo Acchiagliari paisà! Va bene?

Lo sapete che la Regione Autonoma ha approvato la delibera n. 48/43, che sveglia un po’ il sonno e mette a lavorare un po’ tutti, in una visione forse un po’ aziendalista, ma che chiarisce quale sarà l’andazzo futuro per Lirico&C?

Sassari e Cagliari dovranno collaborare, producendo opere che passeranno da un circuito all’altro; Sassari dovrà utilizzare le maestranze tecniche del Lirico; si prevede di concedere bonus di qualche decina di migliaio di euro affinché anche compagnie più piccole possano utilizzare queste maestranze e l’auditorium nel parco della musica; Infine, si svilupperà la costruzione di una relazione stretta fra Conservatorio, Teatro Massimo e Teatro Lirico, in modo da mettere a sistema risorse per musica, teatro, lirica e anche danza.

E i soldi? La R.A.S. concede la bellezza di nove milioni e mezzo di euro! Nove-milioni-e-mezzo!

Adesso continuiamo a dire che Zedda non pensa alla Kultura, oppure cominciamo a ritenere che il sindaco pensi alla Cultura?

Ci facciamo prendere per il culo dagli “Artisti” che d’ora in poi voteranno solamente chi non parlerà di Kultura, o proviamo a riflettere sui fatti, piuttosto che sui pruriti genitali dei Kulturisti chiagliaritani, convinti che il cambio di amministrazione significasse spartire la torta in modo diverso?

Sapete una cosa? Spero che adesso mi scrivano i LavoraVacche del Lirico, gli esponenti dei SindaGatti e i famosi artisti, così mi spiegano cosa vuol dire sentirsi sCuali e ritrovarsi sardine: dev’essere un’esperienza eccitante e, se non riescono a spiegarcelo loro, che sono Artisti, chi volete che ci riesca?

 

 

PS – Ma ci avete creduto? In realtà non ne so proprio niente, è tutto uno scherzo. Figurarsi se io ho le gole profonde, mica sono un agrume biologico Dicchiagliari, io.

Però per un attimo avete avuto la caghetta al culo, vero?

Ombrelli, gente e non dite che non ve l’avevo detto.

 

Gabriele Ainis

gabriele.ainis@virgilio.it

49

 

Questa voce è stata pubblicata in Cazzeggio e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

8 risposte a SGUUUUUUP: IL MINISTERO ACCETTA CRIVELLENTI COME NUOVO SOPRINTENDENTE DEL LIRICO

  1. Asia ha detto:

    Caro signor Ainis…
    Ma lei crede davvero che ci sia tanta differenza tra un giovane che si masturba in sardo e un anziano che gioca a nascondino tra trivi e angiporti?

    • Gabriele Ainis ha detto:

      Gentile Asia,
      mi sono permesso di correggere un refuso, una svista, un errorino di battitura che avrebbe di certo offeso il suo senso estetico.
      Se sapessi che diamine sia un “angiporto” le risponderei con piacere.
      Complimenti per l’allitterazione: “tra trivi” è sublime!
      Cordialmente,

  2. Asia ha detto:

    La ringrazio per la delicatezza.
    L’allitterazione era voluta: “fra trivi” non mi piace proprio.
    Ma che combiniamo… ce le facciamo noi le “pugnette” linguistiche, adesso? 🙂

    In realtà, Biolchinotto, Tzeddino e Sindagatti a parte, volevo ironizzare sull’insostenibile pesantezza del suo linguaggio da trivio.
    Non mi scandalizza, ma mi disturba.
    E’ proprio necessario raccontarsi, surfando tra “cazzi e cunni”?
    La prego… mi aiuti a ritrovare il piacere di rileggere i suoi pensieri.
    Con stima
    Asia

    • Gabriele Ainis ha detto:

      Gentile Asia,
      di primo acchito le risponderei che scrivo “come cazzo mi pare”.
      Per essere meno banale, le chiederò di riflettere: potrebbe darsi che esistano fondati motivi per scrivere “come cazzo mi pare”. Crede sia possibile discorrere del Lirico in maniera seria?

      Per le “pugnette linguistiche”, le rammento che la pugnetta è pratica piacevole, virtuale o meno che sia: perché disprezzarla?

      Cordialmente,

      Dimenticavo: non ho parlato di “cunno”. Trattando di Gole Profonde, non potevo esimermi dalla localizzazione del (o della, dipenda dal grado di femminismo) clitoride.

  3. Asia ha detto:

    “… le rammento che la pugnetta è pratica piacevole, virtuale o meno che sia: perché disprezzarla?”
    Immagino il suo godimento, ma non conti sulla mia mano. 😀

    Nove milioni e mezzo sono una cifra da capogiro.
    Possibile che tutto ruoti intorno a torte da spartire?
    Sarebbe questa la cultura?

    • Gabriele Ainis ha detto:

      Gentile Asia,
      me ne farò una ragione.

      Sì, nove-milioni-e-mezzo, così si capisce perchè attorno al Lirico ci sia tutto questo casino.
      Una faccenda Kultura, insomma!

      Cordialmente

  4. Sovjet ha detto:

    Parlando di “gole profonde” è comunque certo che lei il famoso film con Linda Susan Boreman in arte Lovelance l’ha visto! 😀

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...